NEWS

Green New Deal: come sta cambiando il paesaggio dell’energia sostenibile in Italia

Il Green New Deal rappresenta un’opportunità unica per le imprese italiane per contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico e creare un futuro più sostenibile per le prossime generazioni. Ecco di cosa si tratta.

Il Green New Deal sta rivoluzionando il panorama dell’energia sostenibile nel nostro paese. Con l’obiettivo di promuovere la trasformazione ecologica e circolare, il governo ha introdotto una serie di incentivi finanziari per sostenere progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nel settore. Questa misura, gestita dal Ministero dello Sviluppo Economico, mira a favorire investimenti industriali che contribuiscano alla decarbonizzazione dell’economia, all’economia circolare, alla riduzione dell’uso della plastica, alla rigenerazione urbana, al turismo sostenibile e alla riduzione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico. Vediamo nel dettaglio gli obiettivi del Green New Deal nel settore dell’energia.

Che cos’è il Green New Deal e quali sono gli obiettivi

Il Green New Deal italiano è un programma di ricerca, sviluppo e innovazione volto a promuovere la transizione ecologica e circolare in Italia. L’obiettivo principale è quello di affrontare i cambiamenti climatici e incoraggiare uno sviluppo sostenibile attraverso l’adozione di politiche e misure volte a ridurre le emissioni di gas serra, promuovere l’efficienza energetica, favorire l’uso delle energie rinnovabili e incentivare la sostenibilità ambientale. 

Il Green New Deal italiano si pone obiettivi ambiziosi nel settore dell’energia, puntando a una transizione verso fonti energetiche sostenibili e a basso impatto ambientale. L’obiettivo principale è la decarbonizzazione dell’economia, riducendo le emissioni di gas serra e promuovendo l’uso di energie rinnovabili. Questo implica una maggiore produzione di energia da fonti come il sole, il vento, l’acqua e la biomassa, riducendo la dipendenza dai combustibili fossili.

Inoltre, il Green New Deal mira a promuovere l’economia circolare nel settore energetico, riducendo gli sprechi e favorendo il riciclo e il riutilizzo delle risorse. Ciò comporta l’adozione di pratiche di efficienza energetica, l’implementazione di reti intelligenti per la gestione dell’energia e lo sviluppo di tecnologie innovative per la produzione e lo stoccaggio dell’energia.

Un altro obiettivo chiave è la riduzione dell’uso della plastica e la sostituzione di materiali alternativi più sostenibili. Questo implica la promozione di soluzioni innovative per l’imballaggio e la riduzione dell’uso di plastica monouso, favorendo l’adozione di materiali biodegradabili e compostabili.

Il Green New Deal si propone di favorire anche la rigenerazione urbana, promuovendo la riqualificazione energetica degli edifici e l’adozione di soluzioni innovative per la mobilità sostenibile. Questo include l’installazione di impianti fotovoltaici, la promozione di veicoli elettrici e l’implementazione di infrastrutture per la ricarica.

È grazie a tutti questi obiettivi che il Green New Deal sta cambiando radicalmente il paesaggio dell’energia sostenibile in Italia, promuovendo la transizione verso fonti energetiche pulite, l’adozione di pratiche sostenibili e l’innovazione tecnologica nel settore.

Scegli l'energia green!

Contatta Ecotec per una consulenza gratuita

Urban Regeneration e Turismo Sostenibile: due punti chiave del Green New Deal

L’adeguamento e la diminuzione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico sono temi di fondamentale importanza nel contesto del Green New Deal. Con l’aumento delle temperature globali e dei fenomeni meteorologici estremi, diventa sempre più urgente adottare misure per proteggere il territorio e le comunità dagli impatti negativi del cambiamento climatico. 

L’urban regeneration, ovvero la rigenerazione urbana, svolge un ruolo cruciale in questo processo. Attraverso interventi di riqualificazione e rinnovamento delle aree urbane, si mira a creare spazi più sostenibili, resilienti e adatti ad affrontare le sfide climatiche. Questo può includere la riqualificazione energetica degli edifici, la creazione di parchi e spazi verdi, la promozione della mobilità sostenibile e la gestione efficiente delle risorse idriche. 

Anche il turismo sostenibile rappresenta un’opportunità per promuovere lo sviluppo economico e sociale delle comunità locali, nel rispetto dell’ambiente e delle risorse naturali. Attraverso l’adozione di pratiche sostenibili nel settore turistico, come l’uso di energie rinnovabili, la gestione responsabile dei rifiuti e la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale, è possibile conciliare la crescita economica con la tutela dell’ambiente.

L’urban regeneration e il turismo sostenibile possono contribuire in modo significativo all’adattamento e alla mitigazione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico. La rigenerazione urbana crea spazi più resilienti, in grado di affrontare eventi estremi come alluvioni, ondate di calore e siccità. Allo stesso tempo, il turismo sostenibile promuove la conservazione delle risorse naturali e la riduzione delle emissioni di gas serra legate al settore turistico. Attraverso l’implementazione di politiche e progetti mirati, l‘Italia può diventare un esempio di come l’urban regeneration e il turismo sostenibile possano contribuire alla transizione verso un’economia più verde e resiliente. Queste iniziative non solo proteggono l’ambiente e le comunità locali, ma offrono anche opportunità di crescita economica e occupazionale, favorendo lo sviluppo sostenibile del paese.

Green New Deal italiano: quali sono le agevolazioni previste

Per favorire le aziende che intendono aderire al Green New Deal in Italia, sono previste diverse agevolazioni finanziarie. Le imprese, infatti, possono accedere a finanziamenti agevolati per progetti di importo compreso tra 3 e 40 milioni di euro, a seconda della procedura di accesso scelta. Le agevolazioni sono suddivise in due procedure: la procedura a sportello, per progetti di importo compreso tra 3 e 10 milioni di euro, e la procedura negoziale, per progetti di importo superiore a 10 milioni e non superiore a 40 milioni di euro. Le imprese possono presentare la domanda online, in forma congiunta, e devono allegare un’attestazione creditizia rilasciata da un istituto finanziatore convenzionato. 

Il Green New Deal offre alle aziende l’opportunità di beneficiare di finanziamenti agevolati per sviluppare progetti innovativi e sostenibili, contribuendo così alla transizione green del paese. L’intervento, disciplinato dal decreto del 1° dicembre 2021 del Ministro dello Sviluppo Economico in collaborazione con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, si rivolge a imprese di diverse dimensioni che operano nei settori industriali, agroindustriali, artigianali, dei servizi all’industria e nei centri di ricerca.

Ti serve aiuto?

Scopri la soluzione più adatta a te con Ecotec
green-new-deal